Che cosa sono i REIT?

20 Novembre 2023

Che cosa sono i REIT

I REIT, acronimo di Real Estate Investment Trust, sono fondi di investimento che permettono alle persone di investire in portafogli di immobili. Questi strumenti sono nati negli Stati Uniti nel 1960, con l'obiettivo di rendere l'investimento immobiliare accessibile a un più ampio spettro di utenti. 

In Italia i REIT sono stati introdotti nel 2007 con la denominazione di SIIQ (Società di Investimento Immobiliare Quotate). Sono regolamentati da normative specifiche che ne definiscono la struttura e la tassazione, assicurando che una significativa percentuale del reddito generato venga distribuita agli azionisti sotto forma di dividendi.

I REIT funzionano attraverso l’acquisto, la gestione, lo sviluppo e la vendita di beni immobiliari. Questi fondi possono specializzarsi in diversi tipi di proprietà, come uffici, centri commerciali, appartamenti o magazzini. Gli investitori acquistano azioni del REIT, che a sua volta possiede e gestisce gli immobili. I profitti generati dagli affitti o dalla vendita di tali proprietà vengono poi distribuiti agli azionisti. Un modello del genere consente di guadagnare dai redditi immobiliari senza dover acquistare o gestire direttamente le proprietà.
In altre parole, i REIT permettono di acquistare azioni in portafogli di immobili, similmente a quanto accade per l'acquisto di azioni in altre industry tramite la borsa.

 

Come Iniziare a Investire in REIT

L'investimento in REIT è un modo per entrare nel mercato immobiliare senza dover acquistare direttamente una proprietà. Ciò offre diversi vantaggi, ma richiede anche una comprensione approfondita e un'analisi attenta.

Valutare il proprio profilo di rischio è un passo cruciale. I REIT, come tutti gli investimenti, comportano delle incertezze, incluse quelle di mercato e specifiche del settore immobiliare. La tolleranza al rischio e gli obiettivi personali dovrebbero sempre guidare la decisione di collocare capitali su questi fondi.

La scelta dei REIT, dunque, richiede un'analisi attenta di almeno 3 fattori:

 

1.  la performance storica, che può fornire indicazioni su come il REIT ha gestito varie condizioni di mercato;

 

2.  la qualità degli immobili nel portafoglio: anche questo punto risulta essere molto importante, poiché immobili di alta qualità possono offrire maggiori rendimenti e stabilità nel lungo periodo;

 

3.  la solidità della gestione è un altro fattore critico, poiché una buona gestione può influenzare significativamente il successo dell’investimento.

 

Inoltre, considerare la consulenza di un esperto finanziario, specialmente se si stanno muovendo i primi passi nel mondo degli investimenti, può essere molto utile: un professionista può, infatti, offrire una prospettiva competente e aiutare a navigare le complessità dei REIT, assicurando che si adattino bene al proprio portafoglio di investimenti.
Scegliendo un portafoglio di immobili diversificato, si riduce il rischio rispetto all'acquisto di una singola proprietà. Da non sottovalutare anche il fatto che i REIT godono di alcuni vantaggi fiscali e offrono una tassazione particolarmente attraente, con una ritenuta fiscale ridotta sui dividendi. 

Concludendo, piattaforme innovative come BuildBull aprono nuove possibilità nel settore immobiliare. Con l'approccio di Equity Crowdfunding Immobiliare, queste piattaforme permettono agli investitori di partecipare attivamente al mercato immobiliare e di accedere a un mondo di investimenti in decisa crescita e aperto a tutti gli utenti.